SH2-36

(Serpens)

 

 

 

 

Data: 20 aprile 2018- temp. 9°C. - umidità 50%RH

Ora: 23.50-4.50 locali  -  21.50-2.50 UT

Località: Promiod (AO) - 1469m.

 

Strumentazione:

Atik383L+ monocromatica

Tecnosky Tripletto APO 115/800 - spianatore/riduttore 0.8x da 3" - Rigel Focuser nFocus (campo fotografico 98'x 74' - 1pixel=1,74arcsec)

EQ6-R - autoguida W.O. SD66 - QHY5L-II-M - PHD2 guiding

 

Sensore: -15°C

Pose:  Light 30x600" bin1 - Flat: 33 - Dark: 55 - Bias: 99

 

Dati DSS Live binning 1:

Fondo cielo: 9.0-<4.0

Deriva AR:  -4.7 pixel

Deriva DEC:  0.5 pixel

Angolo di rotazione di campo: -0.01°

FWHM: 2.9 pixel

 

Curvatura di campo: <12%.

Dati autoguida PHD2:

SQM allo zenith: > 21.5

 

Note:

5 ore di ripresa... risultato veramente deludente, nube molecolare molto debole.

Flip del meridiano gestito automaticamente da Voyager.

Voyager, nell'acquisizione delle immagini, fa il flip orizzontale e quindi:

I file master di calibrazione (librerie preparate con il programma originale della Atik) devono essere modificati coerentemente prima dell'uso.

 

Fondo cielo molto luminoso sull'oggetto verso Sud e gradiente elevato, con molte difficoltà di elaborazione.

Sono riuscito ad eliminarlo un po' con Maxim. SQM ottimo dopo la scomparsa della luna.

Qualche problema sull'ottica.

 

Elaborazione Pixinsight + PS.

 

Campo completo.